Dopo la presentazione dei nuovi iPad Pro, MacBook Air e Mac Mini, Apple, nella serata di ieri, ha iniziato al distribuzione di iOS 12.1, watchOS 5.1, tvOS 12.1 e macOS 10.14.1. Il rilascio di tutti questi aggiornamenti era nell’aria visto che Cupertino aveva già evidenziato che sarebbe arrivato iOS 12.1.

Un rilascio che, però, si è tinto di giallo poco dopo l’avvio del rollout. Apple, infatti, ha bloccato quasi subito la distribuzione di watchOS 5.1 in quanto alcuni utenti hanno segnalato l’impossibilità di utilizzare gli Apple Watch a seguito dell’aggiornamento, Un problema che avrebbe colpito soprattutto l’ultimo modello. Il problema si manifesterebbe nel blocco dello smartwatch nella fase di accensione. Gli utenti interessati dal problema devono contattare AppleCare. Chi ha già aggiornato con successo non deve, invece, temere nulla. Tutti gli altri dovranno attendere che Apple identifichi il problema e rilasci nuovamente l’aggiornamento che, comunque, non portava particolari novità se non una serie di correzioni e di miglioramenti alle prestazioni.

Per quanto concerne, invece, iOS 12.1, le novità si concentrano nell’introduzione delle chiamate FaceTime di gruppo e del supporto al Dual SIM attraverso le eSIM sugli iPhone XS, XS Max e XR. Apple ha confermato anche che non c’è alcun carrier italiano che supporti, al momento, le eSIM. Questa novità, dunque, non potrà essere ancora sfruttata.

Anche tvOS 12.1 non porta evidenti novità ad Apple TV ma solamente correttivi e miglioramenti prestazionali. Anche macOS 10.14.1 è poco di più di un semplice aggiornamento di manutenzione. Da segnalare, però, l’arrivo del supporto alle chiamate FaceTime di gruppo come su iOS.

Gli aggiornamenti rilasciati da Apple sono installabili solamente sui dispositivi supportati.