Con una mossa a sorpresa, Apple ha pubblicato il kernel di iOS su Github seguendo quanto fatto prima con il kernel di macOS. Ma se rendere open source il cuore del sistema operativo per i suoi computer non è una mossa nuova, quello che ha stupito tutti è l’arrivo anche del kernel di iOS. Per la prima volta, dunque, il cuore del sistema operativo degli iPhone e degli iPad diventa open source.

Tuttavia, anche se Apple ha fatto questo importante passo in avanti, questo non significa affatto che Cupertino abbia intenzione di aprire iOS. In realtà, trattasi solamente di una scelta per agevolare il lavoro degli sviluppatori che potranno analizzare meglio il cuore di iOS.

Nessuna possibilità di vedere iOS su altri dispositivi al di fuori degli iPhone e iPad, semplicemente una scelta per consentire agli sviluppatori di utilizzare il kernel del sistema operativo degli iPhone per i loro lavori e ricerche.

Sviluppatori che potranno aiutare Apple anche a trovare e risolvere eventuali bug di sicurezza. Tuttavia, qualcuno pensa che sia il primo passo di Apple verso l’utilizzo di macOS anche su dispositivi ARM per la realizzazione di un MacBook con processore ARM. Una strada che sta seguendo, oggi, Microsoft con Windows 10. Di questa idea si sta speculando da molto ma sino ad ora non ci sarebbero veri indizi in tal senso.

Tuttavia, il mercato specula e non è detto che in futuro Apple non ci pensi veramente anche alla luce delle potenze dei processori per gli iPhone che potrebbero gestire tranquillante un portatile vero e proprio.