Anche se scrivere con la tastiera è un’operazione ormai metabolizzata dalla maggior parte della popolazione mondiale, la scrittura a mano è ancora quella preferita perché più immediata e versatile. Partendo da questa idea che Apple ha registrato il suo nuovo brevetto: si tratta infatti di una tecnologia che permette di registrare digitalmente tutto ciò che viene scritto fisicamente con una speciale penna smart.

Il brevetto si chiama “Stilo Comunicante” e permette dunque di salvare virtualmente tutto ciò che viene scritto con la penna. Come? Ogni movimento compiuto con la penna per scrivere viene inviato attraverso un accelerometro, connessione wireless e altri sensori di movimento. Sul mercato esistono già dispositivi di questo tipo, ma quello in cui la penna delle mela morsicata si vuole distinguere è nell’efficienza: le penne smart attualmente disponibili nei negozi funzionano con l’ausilio di sensori e fotocamera ad infrarossi che riproducono su schermo il movimento della mano, e per funzionare richiede l’utilizzo di fogli di carta speciali e di dimensioni ad hoc.

Apple invece vuole proporre una penna capace di funzionare in qualunque situazione. I sensori utilizzati dall’azienda di Cupertino saranno in grado di distinguere le parole scritte dagli spazi grazie ad un apposito sensore di pressione, mentre un altro è deputato al riconoscimento dei movimenti.