Il tanto vociferato servizio di musica in streaming targato Apple è stato confermato in queste ore dal New York Times, secondo il quale la mela morsicata starebbe lavorando ad una nuova versione di Beats Music, piattaforma di streaming musicale.

Sempre secondo quanto riportato dal NYT, al progetto starebbero collaborando Trent Reznor, membro del gruppo Nine Inch Nails e Jimmy Iovine, cofondatore di Beats. Non solo: la società di Cupertino avrebbe stipulato degli accordi esclusivi con diverse case discografiche per la distribuzione di alcuni album.

Ancora non si sa nulla per quel che riguarda il nome del servizio mentre sui prezzi è molto probabile che la nuova piattaforma di musica in streaming Apple partirà da una base di 9.99 dollari al mese, mentre una versione di prova gratuita è attualmente esclusa. Ancora nessuna informazione certa nemmeno per quel che riguarda la possibile data di uscita, anche se si vocifera che il servizio di musica in streaming possa essere disponibile già con il prossimo aggiornamento di iOS.

Apple approda dunque nel settore della musica in streaming dove ultimamente cominciava a latitare e a perdere mordente. Sul fronte musicale iTunes non è mai riuscito a penetrare in maniera significativa rispetto ad altri competitor, vivendo più che altro di rendita sul successo riflesso dei dispositivi iPhone, iPad e iPod. Ora, dunque, la sfida di Apple a Spotify, Deezer e altri servizi di musica in streaming è stata ufficialmente lanciata.

Apple non ha intenzione di pensionare iTunes Radio, che potrebbe diventare una sorta di radio tradizionale di respiro regionale sotto la guida di Zane Low, ex dj di BBC Radio 1.