Apple, durante il suo evento del 27 ottobre, non ha solamente annunciato i nuovi MacBook Pro e le novità per Apple TV. Cupertino, infatti, ha svelato un consistente aggiornamento per il suo noto ed apprezzato software per l’editing video Final Cut Pro X, con incredibili nuove funzionalità di editing per la Timeline magnetica, il supporto per la rivoluzionaria Touch Bar sul nuovo MacBook Pro e una interfaccia ridisegnata con pieno supporto per flussi di lavoro ad ampia gamma cromatica. La Touch Bar sostituisce la tradizionale fila dei tasti funzione della tastiera con un brillante display Multi-Touch di qualità Retina che si adatta in modo dinamico a Final Cut Pro X, mettendo proprio sotto le dita dell’utente controlli intuitivi e sensibili al contesto. Apple ha anche rilasciato aggiornamenti per Motion e Compressor.

Con la nuova Timeline magnetica in Final Cut Pro X, gli utenti possono capire il loro film a colpo d’occhio con la disposizione personalizzabile e codifica colore delle clip audio in base al tipo o “ruolo”, come dialogo, musica ed effetti. E’ semplice creare e assegnare ruoli, e dare ad ognuno un colore unico. E, per la prima volta in un software professionale di video, gli utenti possono semplicemente trascinare per riorganizzare immediatamente il layout verticale delle loro timeline o evidenziare ruoli specifici audio durante l’editing.

L’integrazione con la Touch Bar sul nuovo MacBook Pro aumenta la creatività e la produttività adattandosi dinamicamente a ogni attività e presentando comandi intuitivi esattamente dove e quando gli utenti ne hanno bisogno. Durante l’utilizzo di Final Cut Pro X la Touch Bar consente agli utenti di passare velocemente da uno strumento di editing ad un altro, regolare i livelli audio e attingere a comandi utili per il taglio e la riproduzione. La Touch Bar visualizzerà inoltre una panoramica interattiva con codice colore di tutta la timeline così gli utenti possono navigare attraverso il proprio progetto con il semplice tocco di un dito.

Una nuova interfaccia semplifica il layout di Final Cut Pro X per ottimizzare lo spazio a schermo per gli utenti MacBook Pro, mentre un look più scuro e piatto aiuta a mettere in primo piano il contenuto. Le aree di lavoro personalizzabili consentono agli utenti di regolare la disposizione delle finestre per compiti diversi, come l’organizzazione, l’editing e il color grading, anche su più monitor. Il pieno supporto per flussi di lavoro di ampia gamma cromatica permette agli utenti di importare, modificare e distribuire video in spazi colore standard Rec. 601 e Rec. 709, o in spazio colore Rec. 2020 wide gamut.

Motion 5.3 ha ora una nuova elegante interfaccia con supporto per flussi di lavoro ad ampia gamma cromatica e miglioramenti di testo 3D che migliorano le prestazioni e il realismo dei titoli 3D. Il nuovo comportamento ‘Align To’ consente agli utenti di connettere facilmente oggetti separati per creare animazioni avanzate, e il supporto per la Touch Bar offre un accesso facile a una vasta gamma di strumenti interattivi sul nuovo MacBook Pro.

Compressor 4.3 ha un nuovo look scuro che ai avvicina a quello di Final Cut Pro X e Motion. Miglioramenti alla creazione di iTunes Store Package consentono agli utenti di navigare facilmente, verificare e comprimere i pacchetti in modo che possano essere trasmessi ad iTunes Store più velocemente e già completamente compatibili. Il supporto wide color assicura fedeltà cromatica end-to-end, quando si trasmettono file in spazi colore standard e wide, e il supporto Touch Bar semplifica le attività comuni, come la creazione di batch e l’aggiunta di marcatori sul nuovo MacBook Pro.

Final Cut Pro 10.3 è disponibile come aggiornamento gratuito per gli attuali utenti, e per €299,99 per i nuovi clienti sul Mac App Store. Motion 5.3 e Compressor 4.3 sono inoltre disponibili come aggiornamento gratuito per gli attuali utenti e per €49,99 ciascuno per i nuovi clienti sul Mac App Store.