Apple ha appena rilasciato OS X Yosemite, l’ultima versione del sistema operativo per iMac, Mac Mini e la gamma notebook MacBook, che è già disponibile sul Mac App Store sotto forma di aggiornamento gratuito. Questo nuovo sistema operativo porta con sè un design rinnovato e nuove funzionalità come Continuity e Handoff che realizzano, assieme ad iOS 8.1, un ecosistema completo a 360 gradi.

Dopo l’annuncio alla WWDC 2014, Apple ha rilasciato da pochi minuti il nuovo sistema operativo OS X Yosemite. Durante la presentazione, Craig Federighi si è brevemente soffermato su alcuni aspetti riguardanti il design dell’interfaccia “flat”, che si avvicina a quella di iOS 7 e iOS 8, le feature presenti in Safari, iTunes, iWork e Messaggi. E’ stata, inoltre, aperta una breve parentesi su iCloud Drive, AirPlay e la ricerca di Spotlight.

Le novità più importanti di OS X Yosemite sono Continuity ed Handoff, appositamente sviluppate per offrire un ecosistema che si interfaccia facilmente con tutti i dispositivi Apple. Nella dimostrazione live, Craig ha mostrato come realizzare una presentazione tramite l’app Keynote di iWork, iniziandola sull’iPad, passando poi su iPhone e terminandola sull’iMac. Allo stesso tempo, la demo ha mostrato anche come le telefonate possano essere inviate dall’iPhone al Mac, senza alcuna configurazione necessaria.

Grazie a tutte queste funzionalità, iOS e OS X Yosemite sono due sistemi operativi che diventano un tutt’uno, al punto tale che è possibile ricevere SMS ed effettuare chiamate direttamente dal Mac e con l’iPhone nei paraggi. Ricordiamo, infine, che OS X Yosemite è disponibile gratuitamente, a partire da oggi, sul Mac App Store.

Foto da sito web Apple