Non solo Apple Car, l’auto che guida da sola sviluppata dal gruppo di Cupertino. La mela morsicata starebbe infatti lavorando al progetto di un autoarticolato, per cui ha depositato un brevetto.

A confermare tale notizia è il documento depositato presso l’Ufficio brevetti e marchi registrati degli Stati Uniti d’America, concesso il 9 agosto. L’autoarticolato è così descritto nel documento consegnato all’ente: “un dispositivo di sterzatura per un veicolo articolato che migliora l’affidabilità durante la guida”.

Dunque questa nuovo device consentirebbe un maggior controllo, durante lo sterzo, delle due componenti che compongono un autoarticolato, soprattutto in condizioni avverse, ad esempio, quando nevica, si deposita del ghiaccio sul manto stradale. Il tutto grazie ad un sistema di ventilazione.

Gli autoarticolati sono una categoria di mezzi molto varia, e vanno dai camion ai veicoli militari, e ne fanno parte anche tram e autobus snodati. Insomma, i “giganti” della strada. Il mezzo a cui sta lavorando Apple andrebbe a migliorare la sterzatura di questi mezzi.

Brevetto autoarticolato Apple

Brevetto autoarticolato Apple

Le immagini allegate al nuovo brevetto di Apple mostrano un cingolato. Nella descrizione del progetto si cita infatti il contesto bellico, descrivendo la parte di raccordo fra le due metà di un autoarticolato come la parte “esposta impatti esterni, ad esempio al fuoco in una situazione di guerra”. Non è un caso se gli ideatori del brevetto sono della Bae System, società che opera in campo militare.