Apple Music si conferma essere uno dei più temibili rivali di Spotify. Secondo Billboard, infatti, Apple Music avrebbe superato quota 30 milioni di abbonati. La crescita del servizio di musica in streaming della mela morsicata sarebbe quasi pari a quella di Spotify che, però, è presente all’interno di più piattaforme software. Apple Music sarebbe cresciuta di 10 milioni di abbonati dal dicembre scorso e di 3 milioni dal WWDC di giugno.

Apple Music è riuscita a tenere il passo con il tasso di crescita di Spotify, registrando mediamente 15 milioni di abbonati all’anno, contro i 20 milioni di Spotify negli ultimi due anni. Probabilmente il servizio di Apple non riuscirà a raggiungere e superare Spotify ma il suo tasso di crescita è, comunque, molto considerevole tanto da rendere Apple Music uno dei leader del settore musicale su Internet.

Apple Music, comunque, intende lavorare ancora più duramente per offrire un servizio ancora più completo ai suoi utenti e provare a chiudere il gap con Spotify.

Per farlo, la società intende costruire rapporti più stretti tra artisti e fans utilizzando contenuti esclusivi come documentari, interviste e pubblicità migliori. L’offerta di Apple Music, dunque, è destinata a crescere. Difficile capire se basterà per colmare la distanza con Spotify ma sicuramente la sua qualità generale è destinata a migliorare sensibilmente nei prossimi mesi.