Si chiama Apple Music, e qualora qualcuno non lo sapesse, è il nuovo servizio di musica in streaming di Apple. La stessa azienda lo ha presentato poco più di una settimana fa in occasione del proprio annuale evento dedicato agli sviluppatori, la WWDC 2015, come novità più importante visto che gli è stata riservata l’ultima posizione nel keynote di apertura dell’evento, come One more thing. Lo streaming musicale era in realtà nell’aria già da diverse settimane, conenuto di report, leak e rumors, ma nonostante ciò a rischio sino all’ultimo a causa di presunti problemi negli accordi tra Apple e le major discografiche.

Alla fine della conferenza però tutto è andato bene ed Apple Music è stato annunciato, insieme al fatto che il servizio sarà disponibile in versione funzionante e definitiva dal 30 giugno con il rilascio di iOS 8.4. Proprio questa versione del sistema operativo per tablet e smartphone Apple, però, è già disponibile in versione beta per gli sviluppatori, e proprio sugli iPhone e iPad di questi utenti è già comparsa come riporta 9to5Mac la pubblicità del nuovo servizio musicale come pop up durante la navigazione nell’app Musica. In una schermata sarebbe stata visualizzata la locandina promozionale e in una seconda invece i diversi piani di attivazione dello stesso, con conferma quindi che la conversione dei prezzi tra USA ed Europa è come anticipato quella 1:1.

Apple Music costerà quindi in Italia 9,99 euro al mese in abbonamento singolo (così come i 9,99 dollari degli Stati Uniti) e 14,99 euro al mese in abbonamento familiare (14,99 dollari USA) fino ad un massimo di 6 persone comprese. Tali prezzi verranno applicati allo scadere dei 3 mesi di prova gratuita che Apple regalerà al lancio del servizio. Non ci resta che attendere sino al 30 giugno per sapere come effettivamente sarà Music, ma la curiosità è tanta.