Il colosso di Cupertino è stato multato dall’Antitrust. Secondo una consuetudine ormai abbastanza accreditata, lo sviluppo delle aziende informatiche avviene nei laboratori ma anche nei tribunali. Basti pensare alla lotta a colpi di sentenze che stanno combattendo la Samsung e la Apple in merito alla diffusione di una serie di specifiche tecniche per i dispositivi già in commercio.

Ultima in ordine cronologico è la notizia sulla sanzione di 900 mila euro che Apple dovrà pagare per non avere informato in modo adeguato i consumatori sui diritti di assistenza gratuita biennale.

In pratica alla Apple sono contestate una serie di pratiche commeciali scorrette di cui hanno fatte le spese gli utenti finali. A definire la sanzione è stato l’Antitrust che ha completato qualche giorno fa un’istruttoria che va dalla parte dei consumatori Apple italiani.

“La non piena applicazione ai consumatori, da parte delle società del gruppo Apple operanti in Italia, della garanzia legale biennale a carico del venditore”. E’ questo quel che viene scritto nell’istruttoria dell’Antitrust.

Autorità che poi specifica come le informazioni sugli ambiti di copertura e di assistenza aggiuntiva a pagamento offerti da Apple ai consuamatori siano state poco chiare.

Le segnalazioni in merito erano state numerosi, adesso il colosso di Cupertino dovrà pagare una multa molto salata.