Apple ha tolto i veli sui nuovi MacBook Air e sui nuovi Mac Mini. Cupertino ha deciso di rinnovare due dei suoi prodotti più iconici che, però, da troppo tempo non venivano aggiornati. L’attesa, però, ha ripagato in quanto i nuovi prodotti offrono contenuti davvero elevati in grado di esaltare l’esperienza d’uso.

Apple MacBook Air

Trattasi di un ultraportatile che è stato profondante riprogettato in tutte le sue parti a partire dalla scocca in alluminio (riciclato). Lavoro che ha permesso di ridurre le dimensioni complessive con un volume inferiore del 17% rispetto al modello precedente e di ottenere uno spessore ridotto del 10%. Peso di 1,24 Kg. Il display Retina da 13,3 pollici, adesso, è contornato da cornici molto ridotte che hanno permesso di esaltare il design di questo prodotto. Rivista anche la tastiera che è stata aggiornata per migliorare l’esperienza di scrittura. Per arrivare a questo risultato, Apple è partita da quanto di buono fatto sulla tastiera dei MacBook Pro. Presente anche il Touch ID.

Per offrire le massime prestazioni, Apple ha deciso di inserire i processori Intel Core i5 di ottava generazione con GPU Intel UHD, sino a 16 GB di memoria RAM e SSD sino a 1,5 TB. Presenti anche altoparlanti stereo, due porte Thunderbolt 3 ed il Jack Audio. Autonomia sino a 12 ore di navigazione sul Web o sino a 13 ore per la riproduzione dei video attraverso iTunes. Sistema operativo macOS Mojave. Prezzi da 1379 euro per la variante con 8 GB di RAM e 128 GB di SSD. I preordini sono già aperti con disponibilità dal 7 novembre.

Apple Mac Mini

Apple ha messo mano al suo piccolo computer desktop che, adesso, è tutto nuovo. Sebbene esteticamente possa sembrare sempre lo stesso, Cupertino assicura che le prestazioni siano migliorate di ben 5 volte. Livello costruttivo sempre al top grazie all’utilizzo dell’alluminio (riciclato). Le novità maggiori, ovviamente, sono tutte dentro. A seconda della declina scelta, gli acquirenti potranno optare per i processori Intel Core quad-core ed esa-core di ottava generazione con Turbo Boost, GPU Intel UHD e sino a 64 GB di memoria RAM. La dotazione tecnica continua con una porta HDMI 2.0, 2 porte USB-A, un Jack Audio, Gigabit Ethernet e 4 porte Thunderbolt 3. Presente anche il Security Chip Apple T2 che permette di crittografare i dati nel disco SSD con capacità sino a 256 GB.

Sistema operativo macOS Mojave. I nuovi Mac Mini possono preordinati da oggi con disponibilità dal 7 di novembre. Si parte da 919 euro per la variante con Intel Core i3 quad‑core di ottava generazione, 8 GB di RAM e SSD da 128 GB.

MacBook Pro

Piccola nota anche per i MacBook Pro che da novembre potranno essere scelti anche con le schede grafiche Radeon Pro Vega.