Apple iPhone 7 dirà finalmente addio al taglio da 16 GB. La versione base del nuovo melafonino che sarà presentata a settembre sarà dotata di 32 GB di memoria flash. La notizia arriva dal Wall Street Journal che è una fonte solitamente vicinissima a Cupertino. Dunque, il prossimo smartphone della mela morsicata vedrà sparire il taglio da 16 GB da tempo giudicato dagli utenti troppi limitante. Come noto, infatti, tutti gli iPhone non supportano le memorie esterne e 16 GB, in realtà utilizzabili molti di meno, hanno iniziato a stare molto stretti agli utenti che non potevano permettersi le declinazioni più costose da 64 o 128 GB.

Sempre il Wall Street Journal conferma, anche, che il nuovo melafonino disporrà di una doppia fotocamera posteriore nella variante “Plus” ed una lente più grande nel modello con schermo da 4,7 pollici. I nuovi iPhone 7 dovrebbero essere venduti con i tagli di memoria da 32GB/64GB/256GB e i nuovi iPhone 7 Plus con capacità di storage da 32GB/128GB/256GB. Il Wall Street Journal non ha, però, parlato di prezzi anche se è probabile che la versione da 32 GB costerà quanto la declinazione da 16 GB.

Il puzzle dei nuovi iPhone 7 va, dunque, a completarsi quasi del tutto. Come noto, le ultime indiscrezioni evidenziano un design quasi identico all’attuale modello, un hardware aggiornato, l’assenza del jack delle cuffie, un reparto fotografico più potente e maggiore capacità di storage.

Dettagli che potranno essere, però, solamente confermati al momento della sua presentazione prevista durante il mese di settembre.