Qual è il phablet migliore fra iPhone 6 Plus di Apple e Galaxy Note 4 di Samsung? Una comparativa è inevitabile, a poche ore dal lancio di Cupertino e appena qualche giorno dopo l’annuncio di IFA 2014: i due dispositivi sono molto simili per le caratteristiche e la fascia di prezzo — anche se il prodotto della Mela è decisamente più costoso. Non basterà paragonare le specifiche tecniche, perché il primo fattore è costituito dal diverso sistema operativo, che incide sulle differenti prestazioni dei device. Procediamo con ordine.

Quasi tutti i numeri di Galaxy Note 4 sono superiori, a eccezione della memoria interna (espandibile via microSD) in cui prevalgono due varianti di iPhone 6 Plus su tre. Samsung offre più RAM, una risoluzione e una densità di pixel superiore: Apple ha mantenuto la stessa fotocamera posteriore degli ultimi quattro modelli, che ha una capacità dimezzata rispetto al concorrente sudcoreano. Idem per quella anteriore. I chip per la connettività sono pressoché identici, però il phablet con Android ha un sensore per i battiti cardiaci.

Non esiste più un iPhone 6 con 32Gb di memoria e, quindi, il diretto concorrente di Galaxy Note 4 non esiste. Per la fascia di prezzo dovremmo considerare nel confronto la versione con 16Gb di Apple: una differenza minima, in favore di Cupertino, nell’ordine della decina di euro. A determinare il vincitore dovrebbe essere il sistema operativo — perché iOS 8 non ha bisogno della stessa RAM di Android e ha un maggiore supporto da parte degli sviluppatori. Le caratteristiche sono importanti fino a un certo punto, a questi livelli.

foto ufficio stampa