È sempre più vicina la data di presentazione di iPhone 6 e, secondo le ultime indiscrezioni, Apple potrebbe produrre una variante di lusso — sostituendo il vetro con lo zaffiro sintetico. Questo materiale è molto più resistente, ma anche più difficile da realizzare e perciò più costoso: siamo lontani anni luce dalla prospettiva dello smartphone a prezzo ribassato, come iPhone 5C che ha deluso le aspettative dell’azienda. Il rumor arriva da The Wall Street Journal ed esiste l’ipotesi che possa riguardare anche o soltanto iWatch.

La notizia è che a Cupertino hanno avviato una partnership con GT Advanced Technologies che produce zaffiro sintetico su larga scala: l’accordo porterà a raddoppiare la produzione del materiale e l’azienda è la più grande del mondo, in questo settore. Considerata la facilità di rottura della scocca di iPhone in vetro, non è escluso che la Mela abbia voluto trovare un’alternativa – che non poteva certo essere low cost – ma la recente assunzione di Patrick Pruniaux da TAG Heuer suggerisce delle altre ipotesi sull’uscita di iWatch.

Che sia iPhone oppure iWatch a integrare una scocca in zaffiro sintetico, l’unica certezza è che Apple ne aumenterà il prezzo. È importante sottolineare che il materiale non è quello incastonato nei gioielli, ma una versione industriale di sintesi: non vedremo un iPhone 6 da sceicco con una scocca tempestata di diamanti, per intenderci. Tuttavia, i costi di produzione del rivestimento dello smartphone risulterebbero più che quintuplicati e inciderebbero sensibilmente sul prezzo dell’ambito device di Cupertino per i consumatori.

Photo Credit: Kārlis Dambrāns via Photopin (CC)