Dopo tutto il casino roboante sui nuovi MacBook Air, e i MacBook Pro (in cui peraltro mi sono schierato fortemente a favore del bistrattatissimo MacBook Pro), Apple ha finalmente deciso di aggiornare la propria gamma di all in one, ridando all’ormai classico computer fisso da scrivania una certa qual dignità. Possiamo quindi da oggi vedere sul sito di Apple i nuovi iMac, totalmente rinnovati all’interno per essere potenti quanto belli esteticamente.

L’hardware è di tutto rispetto, infatti: il modello da 21 pollici monta una CPU Intel Core i5 quad-core da 2.7GHz, e una GPU integrata Iris Pro per i task che richiedono poco computing ma che comunque richiedono fluidità, pena intoppi nell’esperienza utente. Possiamo configurare il nostro iMac come vogliamo, fino ad arrivare al modello da 27 pollici high-end, che può montare una CPU Intel Core i5 a 3.4GHz o una Intel Core i7 a 3.5GHz, e una GPU NVIDIA GeForce 700 per il massimo delle performance.

E i prezzi? Nella norma, considerato l’ammontare di soldi che una persona avrebbe speso prima di questo upgrade: il modello da 21 pollici infatti è nella fascia di prezzo dei 1300 dollari. Il modello da 27 pollici, invece, si attesta sui 1800 dollari. Possiamo discutere quanto vogliamo sul perché di un computer Apple: io per la mia scrivania ho scelto altro, ma se una persona decidesse di averne bisogno, sicuramente questi nuovi iMac varrebbero la spesa.

Photo credits: Techcrunch