Apple è stata attaccata qualche ora fa da alcuni cracker che sono stati in grado di violare alcuni Mac. Si tratta del solito problema di Java, per cui Cupertino ha subito rilasciato un nuovo fix. Vi avevamo parlato già qualche tempo fa dei problemi del software, che gira anche su Windows, e vi avevamo spiegato come disabilitare Java.

Apple ha informato i computer a essere stati violati sarebbe stati giusto una manciata e che alcun dato sarebbe stato sottratto.

I giornali americani hanno puntato il dito nuovamente contro la Cina, da cui negli scorsi giorni erano partiti diversi attacchi, fra cui quelli a New York Times, Twitter. La Reuters ha spiegato che si tratterebbe dello stesso gruppo che riuscì a colpire Facebook venerdì scorso.

Praticamente i Mac sono stati infettati da un virus caricato su un sito per sviluppatori per iPhone. I cracker sarebbe stati in cerca di segreti per infettare le app da distribuire tramite l’app store, ma non solo. La Reuters cita proprie fonti che confermerebbero un attacco in corso da parte di cracker cinesi.

Ovviamente la notizia fa scalpore perché si tratta della prima volta che Apple denuncia di essere stata attaccata con successo. Il caso fa molto scalpore perché segue di poco quello in cui cyber-criminali  rubarono 36 milioni di euro via SMS e con tutte le carte di credito che Apple archivia un colpo al cuore di Cupertino potrebbe avere conseguenze devastanti. Per ora però possiamo stare (relativamente) tranquilli.