Da poco tempo ha fatto il suo ingresso nelle librerie fisiche e virtuali, il libro che racconta la biografia di Steve Jobs uno dei più grandi innovatori degli ultimi dieci anni.Il guru di Apple ha sempre avuto un pallino, quello di avviare una TV targata Apple. Finora però sul mercato non si è visto nulla di concreto e duraturo e qualcuno si chiede che fine abbia fatto il famoso progetto.

La Apple, da parte sua, non conferma e non smentisce ma resta silente sull’argomento, lasciando spazio a supposizioni e commenti. Perciò molte riviste che si occupano di tecnologia, hanno cercato di ripercorrere i passi della Apple verso la TV.

Tutto è iniziato nel 1993 quanto l’azienda di Cupertino ha messo in commercio il Machintosh TV che sembrava un Machintosh LC 500 all’esterno ma all’interno era dotato di un ricevitore che serviva per trasformare il dispositivo da computer a televisore.

Tra il 1994 e il 1005 invece la Apple tentò di nuovo di percorrere la strada della TV proponendo un set-top box di servizi che comprendevano iTunes, iPad, iPhone, ma anche iPod, musica e film. Anche questo progetto ebbe una vita molto breve ma pose le basi per gli esperimenti degli anni sucessivi.

Dovettero passare 10 anni circa per sentire parlare di nuovo di Apple TV dallo stesso Jobs. Il dispositivo è tuttora in vendita.