Apple fa sul serio con le sue Mappe. Le stesse infatti sono state oggetto di tanta attenzione in occasione del keynote di apertura di WWDC 2015, grazie all’introduzione delle informazioni sui mezzi di trasporto di superficie e sotterranei. La nuova versione delle Mappe arriverà su tutte le piattaforme Apple, da iPad a Mac passando per iPhone e Apple Watch, portando una nuova modalità di calcolo (più accurato) dei percorsi, dei tempi di percorrenza, e del traffico in tempo reale.  Nonostante tali informazioni siano per il momento relative solamente ad alcune città selezionate, il futuro lascia ben sperare dato che il servizio è in progressiva espansione.

Lo scopo di Apple, con le varie novità tra cui Proactive e l’upgrade di Siri con iOS 9, è chiaramente recuperare il vantaggio che in acluni strumenti ha Google nei confronti della Mela, e uno di questi strumenti sono proprio le Mappe, che Apple intende ora revitalizzare completamente, e attraverso le informazioni sul traffico viste in precedenza, e introducendo un proprio servizio in stile Street View, che dia la possibilità agli utenti di esplorare i luoghi quasi come in presenza diretta, esattamente come avviene con la Street View di Google Maps.

Come riporta The Verge, Apple ha comunicato di aver equipaggiato delle automobili con fotocamere e di aver intenzione di dirigerle in tutto il mondo per raccogliere dati al fine di migliorare le proprie Mappe. Inoltre grande attenzione sarà data alla privacy, con oscuramento di volti e targhe delle auto prima della pubblicazione dei contenuti, esattamente come avviene su Google Maps. Sicuramente è ancora tanto il lavoro che Apple deve fare sulle sue mappe, ma pare che l’azienda sia molto determinata a revitalizzare tale servizio, con la spedizione di automobili che partirà dal prossimo mese in Stati Uniti, Regno Unito ed Irlanda, e continuerà poi nel resto del mondo.