Un corpo di un giovane di origine ispanica è stato ritrovato senza vita all’interno della sede di Apple a Cupertino. In particolare, il cadavere sarebbe stato ritrovato all’interno di una sala conferenze del campus Apple di 1 Infinite Loop. Secondo le prime ricostruzioni della autorità si sarebbe trattato di un suicidio.

Vista la particolarità del luogo in cui è stato ritrovato il giovane, la notizia ha fatto rapidamente il giro dei media, sia quelli tradizionali che quelli digitali. L’annuncio è stato dato dalla testata televisiva KTVU per poi essere stato confermato da Matt Keller di ABC7.

Secondo le prime informazioni trapelate, che comunque devono essere prese con la massima cautela, la polizia avrebbe ritrovato una pistola che verosimilmente sarebbe servita al giovane per togliersi la vita. Ritrovamento che confuterebbe la tesi del suicidio. Non ritenendo, dunque, pericoloso il campus di Cupertino, le autorità hanno dato semaforo verde per l’accesso alla struttura da parte dei dipendenti. Trattandosi, infatti, di suicidio, non sussisterebbero problemi di sicurezza.

Visto il grande clamore che ha coinvolto la sua struttura, Apple è intervenuta direttamente manifestando cordoglio per la famiglia della vittima e sottolineando l’impegno a sostenere famiglia ed amici in questo tragico momento.

Non sarebbero, tuttavia, al momento note le motivazioni che avrebbero portato il giovane collaboratore della mela morsicata a togliersi la vita. Per rasserenare gli animi dei dipendenti duramente colpiti dall’evento, Apple avrebbe concesso, loro, mezza giornata di ferie.