Apple ha brevettato una tastiera dotata di tecnologia Force Touch. L’azienda di Cupertino, infatti, è alla ricerca di nuove metodologie per implementare questa innovativa tecnologia all’interno delle future generazioni di computer Mac.

L’US Patent and Trademark Office ha concesso ad Apple un nuovo brevetto che riguarda il design di una tastiera completamente innovativa con sensori Force Touch, che permette di misurare il livello di pressione da parte dell’utente. Così facendo, sarà possibile comprendere quando un utente preme un tasto o ci appoggia un dito.

Sul fronte delle specifiche tecniche, la nuova tastiera di Apple utilizzerebbe dei particolari attuatori piezoelettrici, in grado di dare un feedback tattile, posti su un sensore in grado di rilevare il grado di forza esercitata. Allo stesso tempo, rispetto alle attuali tastiere, il modello brevettato da Apple non avrebbe alcun interruttore meccanico e, di conseguenza, una minore corsa dei tasti.

Già con il MacBook Retina Apple ha mostrato la volontà di rendere sempre più sottili le classiche tastiere, ma l’introduzione di una tastiera con sensori Force Touch diminuirebbe ulteriormente lo spessore. Inoltre, ogni singolo tasto sarà dotato di un sensore.

Ricordiamo, infine, che come già accaduto in passato, il deposito di un brevetto da parte di Apple non garantisce il fatto che venga rilasciata una tastiera dotata di tecnologia Force Touch a breve. Tuttavia, dopo l’introduzione dei nuovi Magic Trackpad e del Force Touch all’interno della gamma di notebook, l’ipotesi di una tastiera in grado di comprendere il livello di pressione sembra essere un’ipotesi plausibile.

Non resta, quindi, che aspettare per scoprire se nella futura generazione di MacBook Retina e MacBook Pro Retina, Apple deciderà o meno di adottare l’innovativa tastiera del brevetto appena rilasciato.