Apple permetterà ai suoi utenti di condividere musica, video e immagini fra loro senza doversi preoccupare di violare i diritti d’autore.

L’azienda di Cupertino ha registrato, nel 2011, un brevetto ad hoc per questa nuova possibilità e lo ha reso disponibile all’inizio di questo mese proprio per facilitare la condivisione di contenuti multimediali – soprattutto musicali – fra utenti di iPhone e iPad. Il funzionamento è simile a quello già offerto dal servizio Airdrop, che consente agli utenti di condividere legalmente documenti e altri contenuti tra dispositivi Apple, ad eccezione dei file protetti dai diritti digitali (DRM).

Una volta che un utente ha acquistato una canzone su iTunes, e quindi la sua licenza, potrà condividerlo (tramite Airdrop o altri software) con altre persone senza problemi. È probabile che la mela morsicata applichi un prezzo inferiore agli utenti che decideranno di accedere al contenuto condiviso, rispetto a chi lo ha acquistato in maniera tradizionale sullo store.

Con questa nuova soluzione, Apple punta anche ad arginare il fenomeno della pirateria visto che il file-sharing è già sfruttato ampiamente da numerosi siti illegali di condivisione di contenuti multimediali. Sul brevetto è infatti scritto che offrire agli utenti contenuti tramite file-sharing a prezzi inferiori potrebbe incoraggiare le persone a scambiare o copiare canzoni e video, circoscrivendo di conseguenza l’incidenza della pirateria.

photo credit: John.Karakatsanis via photopin cc