Ieri sera, Apple ha presentato molto in sordina la seconda generazione degli AirPods. Sebbene il palco fosse tutto per il nuovo iPhone X, la mela morsicata non si è dimenticata anche dei suoi auricolari wireless che tanto sono piaciuti agli utenti della mela morsicata. Le novità, in realtà, non sono clamorose, tuttavia sono, comunque, degne di nota.

Le novità non riguardano il design o le principali funzionalità. Quelle, infatti, rimangono assolutamente invariate. Una delle parole d’ordine di Apple al keynote è stata “wireless“. I nuovi AirPods di seconda generazione si ottimizzano, dunque, in questa direzione. Apple, infatti, introduce il sistema di ricarica wireless nel case e sposta i led di ricarica all’esterno.

Queste novità permetteranno una più facile ricarica con i caricabatterie wireless compatibili, compreso quello di Apple, l’AirPower, che però arriverà solamente in un secondo momento. AirPower che permetterà di ricaricare tutti i dispositivi Apple in un unico momento. Una piastra, quindi, in grado di alloggiare l’iPhone, l’Apple Watch e gli AirPods.

Novità, dunque, minori che sicuramente non faranno arrabbiare chi ha acquistato, magari da poco, la prima generazione di questi auricolari wireless. Nessuna informazioni sui prezzi. Questo nuovo modello dovrebbe debuttare nel 2018 anche se non è stata comunicata una data specifica. Probabilmente arriverà assieme ad AirPower.