Apple, secondo Bloomberg, ha deciso di sciogliere il team che sovrintendeva alla progettazione ed allo sviluppo dei router wireless. Tutti gli ingegneri sarebbero stati riassegnati ad altre divisione dell’azienda. Questo significa che Apple ha deciso di abbandonare la produzione dei dispositivi AirPort che nel tempo hanno riscosso un discreto successo ma che oggi, probabilmente, non sono più così gettonati come in passato rendendo inutile e dispendioso per Cupertino focalizzarsi in questo settore. Prodotti come AirPort Extreme, AirPort Express e Time Capsule non saranno più aggiornati e a breve dismessi. La notizia, comunque, non stupisce più di tanto visto che era da molto tempo che la mela morsicata non presentava più un nuovo router. Alcuni, infatti, non vengono aggiornati dal 2013, un vera eternità dal punto di vista informatico.

I prodotti AirPort, comunque, rappresentavano una vera comodità per gli utenti Apple grazie alla loro piena compatibilità con tutti i dispositivi della mela morsicata. In particolare, permettevano la condivisione di stampanti e di dischi fissi di rete, garantivano i backup diretti sino ad offrire la possibilità di trasformare qualsiasi speaker con cavo jack in un ricevitore AirPlay.

I possessori di computer Apple dovranno, dunque, rassegnarsi a trovare qualche altro prodotto complementare tra i mille router oggi in commercio. La vendita dei router dovrebbe continuare sino ad esaurimento scorte o sino ad una comunicazione ufficiale da parte di Apple. La notizia, infatti, è stata riportata da Bloomberg ma Cupertino non si è ancora espresso ufficialmente sulla questione.