Apple ha realizzato un nuovo storico record. La mela morsciata è la prima società quotata all’interno della borsa americana ad aver tagliato il traguardo dei 1000 miliardi di capitalizzazione. Trattasi di un risultato davvero storico, ottenuto grazie agli ottimi risultati della sua ultima trimestrale che hanno fatto salire ulteriormente il valore delle azioni. Nel giro di una manciata di giorni, infatti, le azioni Apple sono salite del 9% sino ad arrivare a quota 207,50 dollari, un valore che ha permesso di tagliare questo storico traguardo.

A rimarcare l’eccezionalità del risultato, il dato che evidenzia come da sola, Apple rappresenti il 4% dell’intero valore dell’Indice S&P 500 dove sono quotate tutte le più grandi aziende del mondo. Grafici all mano, dal 1980, quando Apple debuttò in borsa, la sua crescita può considerarsi straordinaria visto che il valore delle azioni è cresciuto di oltre 50 mila volte. Numeri impressionanti che mostrano chiaramente come la società sia sia evoluta enormemente nel corso degli anni.

Il merito di questo successo è da iscriversi, principalmente, all’iPhone che ha permesso ad Apple di arrivare ai livelli attuali. Un prodotto, del resto, che ha rivoluzionato l’intero settore della telefonia mobile. Se oggi le persone tengono in tasca dispositivi smart in grado di fare praticamente qualsiasi cosa, il merito è sicuramente di Apple che ha saputo imprimere un’incredibile accelerazione ad un mercato che non offriva, all’epoca, particolari spunti innovativi.

Apple, comunque, “deve stare attenta” perché il suo record è a rischio. Amazon ed Alphabet, infatti, non sono molto lontani ed aspettano solo un passo falso di Cupertino per prendersi la prima posizione in questa particolare classifica delle super aziende del mondo.