Ognuno tiene alla propria privacy, e per quanto si possa negare, tutti nei nostri smartphone abbiamo delle foto, dei messaggi, dei contenuti qualsiasi siano che vogliamo tenere per noi, segreti. Ora, in questo momento esiste un’applicazione per smartphone praticamente per ogni cosa ci sia da fare, ebbene, ci sono anche delle app, come riporta Mashable, ideate appositamente per nascondere le proprie immagini personali. Quando mettere la password allo sblocco del dispositivo non basta, ecco le migliori app per Android e iPhone per tenere segrete le proprie foto.

Per quanto riguarda le app per iOS, scaricabili quindi per esempio da iPhone 6, abbiamo prima di tutto Private Photo Valut, app in vecchio stile iOS 6, che permette però di spostare le proprie foto su album poi protetti da password. Oltre alle semplici chiavi di sicurezza ci sono anche altri strumenti, che permettono di scattare segretamente una foto a chi cerca di sbloccare il dispositivo, e di registrarne la posizione al momento del tentativo. Inoltre, Private Photo Valut (scaricabile gratis su App Store), permette di impostare un codice speciale che mostri altre foto quando digitato.

Sempre su App Store, altra app molto interessante è Best Secret Folder, che appare una volta installata nella home con il nome My Utilities, in modo da allontanare i curiosi da fotografie ritenute personali. Problema: una volta registrati, riceveremo una password per email, che dovremo necessariamente ricordare, perché non c’è possibilità di richiederne un’altra. Anche Best Secret Folder è scaricabile gratis su App Store, ed è dotata come Private Photo Valut di immortalare volto e posizione di eventuali curiosi.

Ancora, andando avanti troviamo sempre su iOS KYMS, applicazione che nasconde fotografie, documenti e video dietro una calcolatrice, dotata anche di uno sblocco che ha molto sapore di film, prevedendo la digitazione del nostro PIN di 4 cifre e l’uguale. Non solo immagini però: KYMS, scaricabile gratis come le precedenti app, consente di nascondere anche PDF, file Word o Excel, PowerPoint o file di testo.

Sul versante Android sono invece da tenere in considerazione Gallery Lock Lite, app gratuita dotata di una modalità incognita che nasconde direttamente l’icona della galleria, ripristinabile con una chiamata al numero che compone il proprio PIN preceduto da un asterisco. Come le app precedenti, anche questa scatta una foto e registra la posizione, dopo 3 tentativi di sbloccare il dispositivo. Altra applicazione gratuita per Android è Vaulty, che oltre la protezione di immagini e video data dalle password, permette anche di editare le immagini, e si unisce la già vista foto scattata in segreto con posizione allo sbagliare del codice. Ultima app su Android è PhotoVault, che però è a pagamento.

Infine abbiamo Keep Safe, app disponibile gratuitamente sia su iOS che su Android dal design molto semplice, come il suo funzionamento, che permette di importare le proprie foto nell’app e proteggerle con un PIN di 4 cifre.

Seguite Andrea Careddu su Google Plus Twitter

photo credit: Andrew from Sydney via photopin cc