Una delle cose che non rinuncerò a fare durante le vacanze è aggiornare il mio blog personale. Per farlo mi serviranno giusto un paio di app, ma scegliere non è stato facile. Anzi, ci sono voluti anni. Ecco quindi una selezione di app che potrete usare per scrivere i vostri post, ritagliare le foto, gestire i vostri scritti e pubblicarli sul vostro blog.

App per scrivere su iPhone e iPad

La mia preferita è senza dubbio Byword, per due motivi: posso usarla anche su Mac e consente di pubblicare direttamente su WordPress, Tumblr e Blogger. Ora però che ho migrato Comunità Digitali su Squarespace il posto di Byword lo sta prendendo Editorial, che include un browser per Internet (evitandomi quindi di dover passare da un’app all’altra) e consente di creare diversi workflow per pubblicare su WordPress, ritagliare le foto, recuperare informazioni da Internet e così via. È un po’ complicata da imparare, quindi la consiglio solo ai più geek. A dire il vero, Writing Kit sarebbe la mia prima scelta, perché ha un browser interno, la possibilità di fare ricerche, calcoli e molte altre funzionalità. Peccato che l’ultima versione abbia qualche piccolo problemino e che non consente di esportare nelle altre app comodamente.

App per gestire il blog da iPhone e iPad

Ogni blog ha la propria app, ma quelle buone sono poche. Wordrpess è al limite della sufficienza, per cui in alternativa di consiglio Blogpress. Quest’ultima è utile anche se hai un blog su Blogger, visto che l’app di Google non è poi così fenomenale. Quelle di Tumblr e Squarespace sono invece più che sufficienti, .

App per raccogliere appunti su iPhone e iPad

Per chi ha un account premium, Evernote è l’app di riferimento. L’alternativa è Simplenote, che consente di consultare le proprie note anche in modalità off line ed è gratuita, o Vesper, ora in offerta, molto stilosa, ma più vicina a un’app per il diario personale che per un raccogliere spunti. Squarspace mette a disposizione l’app Note che è minimalista quanto funzionale, ma ha il solito problema che le note non sono accessibili off line. In ogni caso, consiglio a tutti di installare sul proprio iPhone / iPad Drafts: con questa basta un tap e si apre una pagina bianca per scrivere una nota e poi esportarla dove vogliamo. Supporta markdown e ha una riga in più per la tastiera. Inoltre salva di default tutti gli appunti. Per me è fondamentale.

Consultare gli analytics

Google non ha un’app ufficiale. Ce ne sono diverse che la possono sostituire. Molto ben fatta è Gaget, ma Fishead Analytics fa il suo ed è gratuita. Anche Analytiks non è niente male: mi piace perché ti da a colpo d’occhio tutte le statistiche principali. Peccato che non offra le pagine viste.

Editare le foto su iPhone e iPad

C’è una sola app da avere. Si chiama Filterstorm Neue. Perché? Perché consente, oltre all’editing della foto, di ritagliare e ridimensionare secondo necessità.