A volte capita di non capire il valore di un’app fino a che non l’hai provata qualche giorno. Così è stato per me con Unread, nuova creazione di Jared Sinclair, sviluppatore indipendente che è riuscito nel creare una delle migliori app in assoluto che abbia mai visto su iPhone. Cos’è Unread? Un’app per leggere gli RSS. O meglio, un’app pensata per restituire agli RSS il loro valore originario.

Quando furono inventati infatti i feed di questo tipo erano pensati per aiutare la gente a seguire i nuovi post del blogger preferiti. Poi con il tempo siamo andati degenerando, aggiungendo ai nostri feed tutto quello che trovavamo in giro di interessante. Per tornare a dare un significato ai nostri RSS occorre depennare tutti quei siti o blog che pubblicano più di un post al giorno. Quelli li seguiremo tramite Twitter, Facebook, Google+ e via dicendo. Unread si propone di essere un luogo dove trovare qualcosa di interessante da leggere.

Veniamo all’app. Sinclair ha basato tutto su un’uso ragionato delle gesture, che a differenza delle altre app non richiedono di iniziare le azioni dai bordi. Cosa per altro complicata se sull’iPhone hai su una cover. Tutti i bottoni di navigazione sono stati eliminati: in caso di necessità, uno swipe da desta verso sinistra apre il menu di gestione e condivisione. L’app richiede di sfruttare il proprio account Feedly, FeedWrangler o Feedbin. La grafica dei testi è particolarmente curata, grazie all’uso di font Whitney e Whitney Condensed di HOEFLER & CO e all’attenzione dedicata al feed: non più un elenco stile mail da leggere, ma messaggi completi, con tutto il primo paragrafo fino al punto, da approfondire a piacere.

Unread cerca di restituire al singolo post tutto il suo valore: titolo completo, nome dell’autore, del sito ed eventuali siti linkati nel post. Instapaper, Pocket e Readability sono integrati, così come un browser web in cui aprire i feed che necessitano di continuare la lettura altrove. In questo caso è possibile attivare la reading view sempre attraverso il solito meccanismo degli swipe.

Purtroppo l’app non consente di aggiungere feed o gestire quelli che avete. Sarebbe stato il caso di inserire questa possibilità. In compenso, ci sono temi nascosti che si sbloccano con l’uso. Una di quelle chicche geek che piaceranno di sicuro agli utenti dell’app. Anche se i due di default sono più che sufficienti e anzi quello night mode è decisamente fantastico da usare, anche di giorno.

Unread è in vendita a 2,69 euro come prezzo di lancio. Dal mio punto di vista sono soldi decisamente ben spesi. Non so però se la pagherei di più.

Seguite Silvio Gulizia su Twitter e Google+