Negli scorsi giorni è uscita una nuova interessante app per tutti gli appassionati di iPhoneography: Faded. Al di là del prezzo irrisorio (0,89 euro), si tratta di una discreta app buona sia per principianti che per gente già introdotta all’editing su iPhone e ho ritenuto opportuno provarla visto che ha avuto una buona copertura mediatica ed è finita fra le app promosse da Apple. Merita di starci, ma non aspettatevi la luna.

Di base nell’app è presente un set di filtri e strumenti per editare le foto, ma questo set (34 filtri) può essere implementato tramite in-app purchase (altri 36 filtri). Dal cropping alla calibrazione di esposizione, tinta, chiari e scuri, ogni possibile modifica è gestibile e dosabile tramite una semplice barra che oscilla fra più e meno. Un’inversione di tendenza totale rispetto ad app come Filterstorm o Snapseed che negli ultimi anni hanno fatto scuola con il loro tocca-e-modifica. Volete sapere la verità? Preferisco la barretta di Faded! Detto questo, l’app è molto interessante, ma non all’altezza delle sopracitate.

L’idea di creare dei preset personalizzati non mi ha mai conquistato, ma va da sé che la presenza dell’opzione è un di più. Inoltre Faded ha dei semplici filtri che possono essere combinati bene fra di loro, come quelli del gruppo clear e, manco a dirlo, le opzioni per l’effetto fade, che consente di applicare all’immagine quel velo di grigio che le rende più affascinanti. Mi sarei aspettato di più da un’app che si chiama Faded, ma è anche vero che in giro non c’è nulla di simile. Non pensate però di avere chissà quali effetti. Proprio questo però è uno dei must dell’app che per certi aspetti mi ricorda VSco Cam.

È un’app da avere? Se usate già VSco Cam forse non ne vale la pena, ma devo dire me ne apprezzo parecchio la semplicità d’uso e per un leggero fotoritocco la trovo più che apprezzabile. Di meglio rispetto a VSco Cam ha le preview istantanee che non sono male. Inoltre ha anche una buona fotocamera, con fuoco ed esposizione separati e griglia. Nulla di più che il minimo sindacale per una seria app di iPhoneography, ma non guasta che ci sia. Da notare che l’app include anche una funzione di sovraimpressione che consente di unire due foto o applicare un filtro colorato.

Seguite Silvio Gulizia su Twitter e Google+