L’altro ieri mattina mi sono alzato dal letto appena in tempo per non fare tardi al mio appuntamento. Avevo impostato la sveglia con Zenawake, app di cui vi ho raccontato tempo fa. Benché quest’app mi piaccia molto, faccio fatica a impostare un giusto livello del volume per non svegliarmi di soprassalto al gong.

L’altro giorno ho provato una nuova app che mi pare più utile a riguardo: si tratta di Cleu, gratuita oggi in occasione del Father’s day negli Stati Uniti. Non è un’app molto particolare, fa semplicemente due cose, ma le fa bene. Oltre a consentire di impostare la sveglia con ringtone o una canzone scelta dalla nostra raccolta.

La particolarità di Cleu è che per smettere di suonare l’allarme è necessario unire i puntini. No, non si tratta di un giochino alla Dots, la nuova app le spopola su iOS, ma un semplice cerchio composto di puntini.

Per certi aspetti è fin troppo semplice da fare, ma proprio la sua semplicità la rende apprezzabile. Un solo gesto, semplice, ma non così semplice da poterlo fare a occhi chiusi e che richiede quel minimo di attenzione sufficiente per costringerti a riaccendere il cervello.

Insomma, fin che è gratuita val la pena di provarla. Se poi siete di quelli che spengono la sveglia senza neppure aprire gli occhi, è l’app che fa per voi.

Ha una sola pecca: è fin troppo semplice centrare il bottone dello snooze.