Spark Camera, a dispetto del nome, non è la classica app per aggiungere effetti alle foto(nel link trovate la mia selezione di queste). Gli effetti ci sono, sì, ma si applicano ai video. Fermo lì che ti potrebbe piacere. Spark Camera è un’app che ripensa il modo di realizzare i video sull’iPhone. Hai presente Vine? Ecco, il metodo è lo stesso: tieni premuto sul video e registra, quando molli va in pausa. Riprendi quando vuoi e crei una nuova sequenza.

La creazione di video con Spark è davvero molto semplice e divertente. Ogni pezzetto del video lo potete spostare avanti o indietro con un semplice drug & drop. In caso di necessità è possibile anche ritagliare l’inizio e la fine di ogni sequenza. Potete anche salvare le sequenze sul telefono e importarle da lì in caso di bisogno o, per esempio, per ripetere un’azione.

A video terminato, ma volendo anche in corso di lavorazione, potete aggiungere effetti e musica, prelevandola direttamente dal vostro smartphone e facendola iniziare nel punto che volete. Gli effetti non sono un granché: ce ne sono due o tre carini, mentre tanti altri lasciano a desiderare. Quanto alla musica, se avete poi intenzione di pubblicare il video su YouTube (peccato non poterlo fare direttamente dall’app) vi consiglio di caricare sullo smartphone un po’ di canzoni e melodie open source.

Di solito non amo le app per i video e le cancello dopo averle provate. Spark Camera, che è gratis tutta la settimana come app della settimana di Apple (mentre normalmente costa 1,79 euro), ho invece deciso di tenerla perché mi ha davvero colpito come sia facile da usare per creare video un minimo lavorati.

Note negative: i video creati avranno una risoluzione di 720p e possono durare al massimo 45 secondi. Per un lavoro da fare sullo smartphone e da mostrare da quello va più che bene però.

Seguite Silvio Gulizia su Twitter e Google+