Smiley è un’interessante app che sfrutta una nuova tecnologia che, a dire il vero, diverse app stanno provando a sfruttare, ossia quella di individuare il sorriso delle persone quando viene scattata una foto. La cosa utile è che l’app contiene una funzione di autoscatto. Autoscatto con il sorriso, lo definisce l’autore, Costantino Pistagna.

Ecco come funziona: basta mettere l’iPhone su una superficie piatta e posizionarsi davanti a quello. Oppure puoi tenerlo in mano e inquadrare te stesso, per un bel selfie con la fotocamera frontale, o gli amici che vuoi ritrarre. Una volta cliccato per fare la foto, l’interruttore diventerà rosso e comincerà a girare, fino a quando tutti non sorrideranno. Allora diventerà verde e scatterà la foto.

L’app costa 0,89 euro e visto il prezzo irrisorio ci si può fare un pensierino. Può tornare utile in diverse occasioni, anche perché oltre ai sorrisi individua anche gli occhi chiusi e le smorfie (evidenziate in giallo).

Dal punto di vista fotografico mancano un po’ tutte quelle funzioni pro che un iPhoneographer potrebbe desiderare. C’è solo l’autofocus avanzato con tocco. Chiaramente non manca invece la condivisione Facebook, Twitter, email e messaggi, integrata con AirDrop.

Dunque, se da un lato quest’app può funzionare per gli scatti con gli amici, per le persone che ci tengono a fare foto di qualità e possono prendersi il tempo di fare e rifare le foto, le migliori app per la fotografia con iPhone sono altre, come Camera Pro o Pureshot. Però una come Smiley me la terrei sul telefono, viene sempre buona.