Negli scorsi giorni è stata rilasciata un’app davvero interessante per tutti gli amanti dell’iPhoneography. Si chiama vividHDR ed è distribuita al costo di 1,79 euro. L’app consente di realizzare foto in HDR (High Dynamic Range) in meno di cinque secondi. Se siete appassionati del tema, sapete di che parlo. L’HDR è una tecnica che consiste nel sovra-imporre tre immagini dello stesso soggetto realizzate con tre tipi di esposizione diversa, così da cogliere tutti i dettagli delle zone più illuminate come di quelle meno illuminate. L’effetto a volte da l’idea di pastellato, a volte neppure si vede.

VividHDR mette a disposizione tre modalità di scatto, per ognuna delle quali è possibile attivare la griglia con la regola dei terzi:

  • natural punta a preservare i colori naturali;
  • lively predilige i colori nelle zone molto illuminate, mantenendo comunque un buon numero di dettagli anche nelle zone di ombra;
  • dramatic migliora la qualità dei dettagli della foto ovunque, introducendo una sorta di effetto pop o drama che di solito viene aggiunte tramite app come Snapseed
  • custom permette invece di scegliere poi come personalizzare la foto.

La velocità è quello che rende quest’app spettacolare. A differenza infatti di tante app per l’HDR photography, con vividHDR gli scatti vengono realizzati davvero in una frazione di secondo, limitando al minimo gli errori dovuti al movimento durante lo scatto, ossia quel fastidioso effetto fantasma che non è evitabile comunque con oggetti in movimento. Quest’app è dotata inoltre di un un algoritmo speciale che riduce questo effetto e al contempo ottimizza il contrasto in ogni modalità. Motivo per il quale l’utente non ha la possibilità di aggiustare questo parametro, così come alcun accesso è consentito a luminosità, saturazione o tinta. Questo è invece consentito su app come PRO HDR, una delle migliori app in assoluto per quanto riguarda questo tipo di fotografia.

In vividHDR è tutto automatico, non devi (e non puoi) neppure preoccuparti di selezionare in quali punti esporre le foto che verranno scattate. Grazie al rullino interno è possibile rivedere le foto prima di salvarle sul proprio iPhone, condividerle su Facebook, Flickr o salvarle in Dropbox.

Insomma, se vi piace l’HDR photography e volete un’app semplice da usare e in grado di produrre scatti di elevata qualità, questa è l’app che fa per voi. Se cercate qualcosa di più professionale, il team di Ittiam Systems, azienda che si occupa di embedded software e che produce l’app, potrebbe venire in contro alle vostre esigenze nei prossimi mesi. Su Mobitog infatti il VP Shantanu Jha ha mostrato l’intenzione di migliorare l’app sulla base dei feedback degli utenti. Non mi stupirei però se alla fine producessero un’altra app per utenti pro, o un in-app putchase ad hoc: questa infatti ritegno che, opportunamente migliorati alcuni piccoli difetti che all’occhio dell’amatore spesso sfuggono, sia ottima così com’è, perché consente di scattare foto in HDR in maniera veloce con un ottimo risultato qualitativo.