Se siete appassionati di filtri per le vostre foto scattate con iPhone, Afilter è un’app da prendere in considerazione. Al costo di 1,79 euro vi offre tutto quello di cui avete bisogno: non solo i filtri, ma anche gli strumenti di editing e non solo quelli basilari.

Il menu principale di Afilter consente l’accesso a tre tipi di impostazioni:

  • quelli legati direttamente alla modifica della foto (luminosità, contrasto, saturazione, esposizione, chiari e scuri, temperatura, effetti faded, vignette e blurring);
  • effetti legati all’illuminazione (è possibile scegliere fra diversi preset come flash, backlit, ombreggiato, nuvoloso, tramonto, sole pieno, luce artificiale, paesaggio, concerto, cibo, scurire l’immagine e aggiungere testi);
  • filtri: sono davvero un’infinità (20 categorie e ogni categoria ha un insieme di filtri, per un totale di 245 filtri inclusi), da applicare in modo personalizzato, attraverso una semplice barra che consente di dosare l’effetto;
  • filtri di luce: vale a dire light leak, lens flare, gradienti e dust (pellicola rovinata);
  • forme: è possibile applicare una forma sull’immagine insieme a un filtro colorato all’esterno di questa.

Una volta concluso l’editing è possibile esportare la foto in Instagram, Facebook, Twitter, inviarla per mail o salvarla nel rullino fotografico.

L’app non è una delle migliori in assoluto, ma è ottima se volete un’app ricca di filtri e che consenta di applicare un dosaggio semplice degli effetti. Personalmente trovo un po’ difficoltoso l’uso della “barra dosatrice”, ma è probabile che dipenda dall’essere abituato ad altro. I filtri non sono male, anche se non sono certo dei migliori in circolazione. Si difendono: con un po’ di esperienza si riescono a fare davvero delle belle cose. Peccato che non si possano ritagliare le foto all’interno dell’app. Poco male: è sempre possibile farlo prima di importarle.

Se siete appassionati di app per i filtri vi consiglio un paio di post: