Facebook è senz’altro il social network più popolato del mondo. Tutti coloro che hanno accesso alla Rete, in genere, ne conoscono il funzionamento, le particolarità e i punti critici. Soltanto chi ha un’alta considerazione della privacy è pronto a rinunciarvi. Ma l’app. 

L’applicazione di Facebook è scaricabile sia per iOS che per Android ma in entrambi i casi presenta più di un problema. Ad esempio, nel caso di Android si tratta di un’applicazione parecchio lenta che fatica a sincronizzare gli aggiornamenti. I vari upgrade hanno provato a rendere marginale questo difetto.

Desta maggiore stupore e più problemi l’applicazione Facebook per iOS, che è sempre gratuita e recentemente è stata anche migliorata. Oggi siamo arrivati alla versione 5.0.

La novità più evidente è sicuramente una versione più semplice della timeline e soprattutto una grafica più lineare e pulita. Si unisce a queste novità anche lo svecchiamento del loto che non conserva più il solito effetto “bottone” leggermente in rilievo.

Adesso, tramite la grafica, sappiamo quali sono le “cose da fare“: aggiornare lo stato, caricare le foto, registrarsi. Interessante tutto l’aggiornamento del sistema di notifiche relativo ai nuovi post da leggere o alle novità degli amici.

Peccato solo che gli aggiornamenti non riescano a tamponare i “soliti” malfunzionamenti, tutti legati alla lentezza dell’applicazione. Il difetto più fastidioso è l’app che gira a vuoto prima di mostrare l’aggiornamento, per esempio il commento inserito ad un post di un vostro amico.