Ci sono delle applicazioni per qualsiasi cosa, figuriamoci se non c’era qualcosa anche per il settore della salute. Quella che vi proponiamo oggi è un’applicazione legata alle malattie cardiovascolari che si chiama Quipu.

Quipu ha come obiettivo quello di individuare e diagnosticare precocemente l’insorgenza di malattie cardiovascolari in un soggetto. L’idea è venuta ad una startup italiana la cui cofondatrice, Elisabetta Bianchini, ha spiegato tutto a Wired Italia

In pratica con Quipu si registrano degli eventi cardiologici per poi predire il futuro. A livello tecnico la base di partenza sono gli accelerometri e i giroscopi che finora sono stati sfruttati soltanto a livello ludico.

Il software finora commercializzato dall’azienda si chiama Arterial Studio e come è facile intuire si occupa dell’analisi delle ecografie delle arterie. Quipu vuole andare al di là studiando il diametro delle arterie, lo spessore dei vasi sanguigni e dare indicazioni precise a chi desidera prevenire delle patologie.

Una multinazionale che si occupa di investigare il rapporto tra sistema cardiovascolare ed alimentazione, sembra essere molto interessata alla “nostra” startup.

Al momento il team di sviluppo di Quipu comprende quattro persone che sono coadiuvate da tre scientific advisory. I destinatari attuali del programma, infatti, sono medici ed aziende multinazionali.