La musica degli ultimi anni è sicuramente diversa rispetto agli anni Settanta. I nostalgici dei tempi andati vanteranno la supremazia del Rock del passato, ma chi ha una mente visionaria, è sicuramente proiettato altrove, verso il nuovo modo di concepire gli album, quasi fossero delle applicazioni.

È quel che ha pensato la cantante islandese Bjork, in collaborazione con la Apple. Distribuire il suo prossimo disco trattandolo come una App, direttamente dall’App Store. Come spiegano le riviste di settore, non si tratta di una novità assoluta, visto che già i Bluebrain avevano realizzato un disco per iPhone in cui la musica s’integrava ad un sistema di geolocalizzazione.

In questo caso è diverso perché è proprio Bjork ad aver strutturato il suo Album. Come funziona l’App in questione? Gli utenti Apple scaricano gratuitamente l’applicazione che consente di costruire sul proprio dispositivo una galassia fino al 26 settembre. Ogni nebulosa è una canzone che si può acquistare a 1,59 euro, per completare il puzzle.

I problemi per i fan ovviamente sono parecchi: prima di tutto chi non ha un dispositivo Apple, non può giocare con la cantante. e anche quelli che hanno un iPhone o un’iPad devono essere in grado di restare tutta l’estate sulle spine prima di ascoltare integralmente l’album.