Google ha oramai lanciato Android Wear 2.0, la nuova major release del suo sistema oeprativo per smartwatch, già da parecchio tempo. Molti utenti hanno iniziato, quindi, a contare le ore in attesa che il proprio indossabile fosse aggiornato. Purtroppo dopo molte settimane di inutile attesa molti utenti hanno iniziato ad innervosirsi nel verificare che l’aggiornamento non veniva rilasciato oppure veniva distribuito limitatamente a piccoli smartwatch e non ai prodotti di ultima generazione dei principali produttori.

Dopo un lungo periodo di silenzio, Google è intervento sulla vicenda affermando che il ritardo nella distribuzione di Android Wear 2.0 è da ricercarsi in un bug trovato all’ultimo momento. Big G sta, dunque, lavorando alla sua risoluzione prima di avviare il rilascio su tutti gli altri dispositivi che oggi ancora non hanno ricevuto l’update. Purtroppo, Google non ha voluto fornire una precisa timeline e l’auspicio è che questa attesa non si prolunghi ancora per molto tempo. Comunque, la consolazione è che adesso è emerso il motivo di questo ritardo che stava facendo preoccupare molti i possessori degli smartwatch di Google.

Android Wear 2.0, si ricorda, permette agli smartwatch di Big G di fare un importante passo in avanti sul fronte dell’usabilità offrendo ulteriori funzioni e possibilità. Un aggiornamento importante che dovrebbe dare nuovo fiato ad un settore un po’ in sofferenza.