Android Wear 2.0 sta finalmente per arrivare ufficialmente. L’attesa per lo sbarco della nuova e rivoluzionaria piattaforma per gli smartwatch di Google è stata davvero lunga ed estenuante. Android Wear 2.0 era stato presentato al Google I/O del 2016 lo scorso maggio e Big G aveva promesso il suo arrivo entro la fine dell’anno. Ma durante il suo sviluppo si sono accumulati dei ritardi importanti dipesi dalla volontà di affinare ulteriormente la piattaforma per non lasciare nulla al caso. Google, dunque, aveva annunciato che Android Wear 2.0 sarebbe arrivato solamente nei primi mesi del 2017.

Adesso, però, c’è finalmente una data anche se non propriamente ufficiale. Google, infatti, ha inviato una comunicazione agli sviluppatori che hanno realizzato applicazioni per la piattaforma per smartwatch di aggiornare la loro applicazione per renderla compatibile con Android Wear 2.0 perché la piattaforma sarà messa in distribuzione all’inizio del mese di febbraio.

Tra meno di un mese, dunque, Big G inizierà il rollout dell’aggiornamento che punta a svecchiare la piattaforma per i suoi smartwatch che stanno vivendo un momento un po’ opaco della loro storia. Piattaforma che dovrebbe portare grosse novità per rivitalizzare il settore degli orologi intelligenti.

Android Wear 2.0 non sarà disponibile, però, per tutti gli attuali smartwatch di Google ma solo sui più recenti tra cui si menzionano l’LG Watch Urbane 2nd Edition LTE, l’ASUS ZenWatch 3, il Moto 360 (2015), il Huawei Watch e tanti altri.