Oggi, Google ha iniziato a distribuire sui Nexus l’atteso aggiornamento della fotocamera di Android che include una serie di novità ed è scaricabile direttamente da Play Store. Lo dico subito: ha la griglia per applicare la regola dei terzi, invocata a gran voce dagli appassionati di mobile photography, ma non sembra supportare il formato RAW come avrebbe dovuto. Ho iniziato a giocare con la nuova camera su Nexus 4 e Nexus 7 (2013) di LG da questa mattina e devo ammettere d’esserne soddisfatto. Google ha fatto un ottimo lavoro!

È probabile che il supporto alle RAW arrivi con la versione 4.4.3 di KitKat, data per imminente. L’interfaccia della nuova fotocamera integrata di Android è cambiata completamente: le impostazioni appaiono con uno swipe da sinistra a destra, mentre la griglia è attivabile dalle icone in basso. Come previsto, Google ha introdotto Photo Sphere per scattare fotografie tridimensionali ad alta risoluzione. Il meccanismo è molto semplice, perché basta spostare il tablet o lo smartphone per centrare i punti che compaiono sullo schermo.

Non è tutto, perché ora la camera propone una sfocatura selettiva per scattare selfie da urlo. In questo caso, l’obiettivo selezionato dev’essere quello anteriore e il dispositivo va inclinato seguendo una linea a comparsa: se l’operazione è effettuata troppo velocemente, Android avverte che la fotografia non può essere elaborata come pure per Photo Sphere o Panorama. Abituarsi alle novità è semplice, perché Google ha previsto un breve tutorial interattivo che compare sullo schermo al primo avvio della app dopo l’aggiornamento.