Android 9 Pie è ufficiale e Google, nella serata di ieri, ha avviato la distribuzione della nuova declinazione del suo sistema operativo per dispositivi mobili per gli smartphone Google Pixel, Google Pixel XL, Google Pixel 2 e Google Pixel 2 XL e per Essential Phone. Big G fa sapere che i produttori che hanno partecipato alla fase dei test con alcuni specifici modelli riceveranno Android 9 Pie sui modelli dei test entro l’autunno. Con l’avvio della distribuzione di questo nuovo aggiornamento funzionale di Android, gli utenti potranno mettere le mani su molte di quelle funzionalità che Google aveva svelato durante lo scorso Google I/O 2018.

In realtà, non tutte le novità arriveranno subito. Una delle funzioni più attese e cioè quella che permette di monitorare l’utilizzo del dispositivo arriverà solamente in autunno. Sono, comunque, molte le novità di cui potranno disporre da subito gli utenti anche se Android 9 Pie non va a rivoluzionare l’esperienza d’uso del sistema operativo, quanto piuttosto a migliorarla sotto vari aspetti.

Tra le novità si menzionano “Adaptive Battery” che permette di ottimizzare il consumo della batteria in base alle abitudini degli utenti; “Adaptive Brightness” che gestisce la luminosità del display sempre in base alle abitudine degli utenti; “App Actions” che suggerisce le cose da fare attraverso le app sempre basandosi sulle abitudini degli utilizzatori.

Non mancano, poi, la navigazione attraverso le gesture, la selezione del testo all’interno del multitasking, e tante altre piccole novità che migliorano sensibilmente l’esperienza d’uso di Android. Gli aggiornamenti OTA sono già in distribuzione. Dunque, tutti coloro che dispongono degli smartphone citati all’inizio, potranno giù avviare il download e l’installazione del nuovo sistema operativo.

In alternativa sono disponibili anche le immagini factory per chi preferisce un’installazione pulita della nuova piattaforma mobile di Google.