Appuntamento importantissimo oggi per Google: il colosso di Mountain View presenterà infatti la nuova versione del sul sistema operativo mobile Android 8.0 Oreo.

Lo svelamento andrà in scena oggi, alle ore 20.40 italiane. E dopo aver utilizzato come nome quello di uno snack, Google lo fa di nuovo e – confermando i numerosi rumor dei mesi scorsi – nomina il nuovo sistema operativo con il nome di un popolare biscotto: Oreo. Niente Octopus. Per chi non lo sapesse, Oreo è uno dei biscotti in assoluto più famosi al mondo, formato da due biscotti rotondi al cioccolato uniti da uno strato di vaniglia. Il dolce viene prodotto e distribuito dall’azienda Mondelēz International.

Android Oreo 8.0 arriverà inizialmente sui dispositivi firmati Google della linea Pixel e Nexus e successivamente su tutti gli altri prodotti. Il colosso di Mountain View ricorda a tutti l’importante concomitanza che ci sarà durante la presentazione di Ore 8.0: l’eclissi solare.

“Il 21 agosto – fa sapere Google – un’eclissi solare sarà visibile dall’intero territorio degli Stati Uniti, per la prima volta dal 1918. Android vi aiuterà a vivere l’esperienza di questo storico fenomeno naturale, così che possiate saperne di più ed effettuare il conto alla rovescia per il grande appuntamento, quando sarà svelata anche la nuova versione di Android con tutti i suoi super (dolci) nuovi poteri, attraverso un livestream da New York City alle 2:40 PM E”.

Oreo 8.0: le novità

Diverse le novità introdotte dal nuovo Oreo 8.0: il nuovo sistema operativo del robottino verde darà all’utente la possibilità di ordinare le notifiche per tipologia, creare scorciatoie sulla lock screen, la funzione Picture in Picture che permetterà di eseguire operazioni multitasking, come video mentre, ad esempio, si utilizza il browser web o si risponde a messaggi. Previste tante altre novità minori, come un maggior supporto alle applicazioni di terze parti.

Come seguire l’evento

Per l’occasione, Google ha creato una pagina ad hoc dove si può seguire non solo l’evento di presentazione del nuovo sistema operativo ma anche le immagini dell’eclissi solare.