Android 4.2 ha fatto il suo debutto di recente, ma sul web si inizia già a parlare di Android 5.0. La prossima major release di Android verrà rilasciata nel mese di Maggio durante il consueto Google I/O. L’evento rappresenta sicuramente un’ottima occasione per presentare una nuova versione di Android visto che a questo partecipano principalmente sviluppatori e appassionati.

Dopo averne avuto la conferma del codename Key Lime Pie tramite una vignetta di un designer di Google, ecco le cinque feature che vorrei per il prossimo aggiornamento di Android:

 1. Maggiore integrazione coi social network

Google dovrebbe puntare a una maggiore integrazione dell’OS con i social network. C’è da imparare per una volta da iOS che in iOS 6 ha integrato al meglio Twitter e Facebook col sistema operativo. Google con Key Lime Pie deve fare altrettanto, gli smartphone di oggi sono social-centrici.

2. Una nuova versione di Google Now che funzioni come assistente vocale

Google Now è uno dei servizi pregiati di Google introdotti con Android 4.1 e pian piano migliorato con Android 4.2 e con qualche aggiornamento sparso. Per Key Lime Pie mi aspetterei una vera e propria evoluzione del servizio verso un vero e proprio competitor di Siri, le basi ci sono tutte, sta a Google sfruttare al meglio le potenzialità del servizio.

3.  Un browser degno di esser definito tale 

Chrome è il browser ufficiale di Android 4.1 e successivi. Non ancora maturo, è stato comunque introdotto anche nella nuova serie di terminale Nexus non senza qualche problema. Entro i prossimi sei mesi e con la nuova versione di Android mi aspetto una versione realmente stabile di Chrome.

4.  Una nuova gestione dei consumi e una ottimizzazione di sistema

Key Lime Pie, per essere una signora release ha da superare un problema comune a tutti gli OS moderni: il battery drain. Qualora Google riuscisse a correggere il problema dell’eccessivo consumo di batteria a causa delle non ottimizzazione del codice di Android, Key Lime Pie sarebbe la miglior release di sempre.

5. Un file manager di serie

Samsung per esempio ne integra uno suo, ma è piuttosto instabile. Sarebbe bello per Key Lime Pie avere un file manager perfettamente integrato con l’OS vista la necessità a volte, di doversi affidare ad app di terze parte.

photo credit: Tama Leaver via photopin cc