Non tutti sanno che i silver surfers sono sempre più numerosi. Con questa etichetta ci si riferisce agli anziani che smanettano con il computer, navigano in internet, ma hanno bisogno di strumenti a loro dedicati. Gli anziani, o meglio gli over65 che hanno demistichezza con le nuove tecnologie sono sempre di più. Alcuni prodotti però devono essere modificati per andare incontro alle loro specificità. I prodotti di punta di quest’anno, come tablet e smartphone sembrano essere vicini alle loro “richieste”.

Il marketing sa che adesso nel target degli utenti delle nuove tecnologie ci sono anche loro, perciò molte aziende hanno pensato bene di sviluppare sistemi ad hoc che garantiscano a queste persone di non sentirsi mai sole.

All’inizio si pensava che il cellulare fosse sufficiente per far rimanere in contatto i nonni con figli e nipoti. Adesso però si osa ancora. Quel che gli anziani lamentavano erano “tasti piccoli”, audio poco intenso e difficilmente regolabile per gli ipoudenti.

La Easytech allora ha lanciato sul mercato T100 che oltre ad avere un’audio potenziato ed essere ergonomico, è anche un telefono che si collega automaticamente a 5 numeri definiti in caso di “emergenza”. Anche Doro Phoneeasy ha l’audio semplificato.

Sul fronte tablet, dove il sistema touch si rivela particolarmente adatto ai silver surfer, citiamo il Memo Touch LCC con il sistema operativo Android, venduto a circa 300 dollari.