Amazon ha presentato WorkMail, un servizio di email e calendario che punta ad essere diretto concorrente di Microsoft Exchange e anche di Google. L’obiettivo dell’azienda di Seattle è quello di offrire una piattaforma sicura per le imprese e che sia tra le migliori sul mercato in termini di utilizzo e sicurezza.

La posta elettronica è uno strumento fondamentale di comunicazione, soprattutto all’interno delle imprese. Negli anni, Microsoft è riuscita a conquistare una buona fetta di mercato grazie ad Exchange e tutti i servizi connessi, ma con l’ingresso di Amazon questo mercato è destinato a cambiare.

Amazon WorkMail: email criptate e protette

Si chiama WorkMail ed è un servizio compatibile con i già esistenti software client come Outlook e promette di essere un valido sostituto a Microsoft Exchange. Tutte le email inviate tramite WorkMail vengono criptate e, successivamente, decriptate tramite l’utilizzo del Key Management Service (KMS) di Amazon, a meno che l’utente decida di utilizzare una chiave fornita dal servizio Amazon Web Services. In questo modo, Amazon non potrà permettere l’accesso alle caselle email a persone di terze parti, senza il coinvolgimento del cliente stesso.

Un’altra peculiarità di Amazon WorkMail riguarda la possibilità di specificare in quale datacenter, nel mondo, archiviare le proprie email. Così facendo, l’utente potrà decidere se ridurre la latenza nell’invio e ricezione di email o decidere di rispettare le leggi presenti in ogni regione, ad esempio la regolamentazione della privacy europea. Se da un lato questa funzionalità risulta estremamente interessante, dall’altro rappresenta un grosso rischio in caso di mal funzionamento del datacenter, anche se Amazon potrebbe offrire un servizio di mirroring dei dati, nei prossimi mesi.

Il prezzo per ogni casella email WorkMail è pari a 4 dollari e offre 50 GB di spazio, un prezzo competitivo se comparato con quello delle piattaforme email business di Microsoft e Google. Per quanto riguarda la data ufficiale di debutto, Amazon renderà disponibile WorkMail durante il Q2 di quest’anno, includendo anche un’offerta combinata per la piattaforma di enterprise cloud storage Zocalo AWS. Infatti, aggiungendo soli 2$ al mese per utente, ai 4$ di WorkMail, Amazon aggiungerà 200GB di spazio cloud Zocalo per l’archiviazione di file.

photo credit: Adrienne Third via photopin cc