Amazon ha capito che se un mercato c’è ancora per i vecchi CD, allora è il caso di usarlo, ma per distinguersi dalle altre librerie che propongono i libri ma anche molti alti prodotti, Amazon ha pensato ad un’iniziativa davvero originale. 

Il mercato dell’usato dei CD sembra ancora abbastanza ampio ed appetitoso da aver invogliato Amazon a tuffarcisi dentro. L’idea è molto semplice e da un certo punto di vista copia il meccanismo già studiato per il settore libri.

In pratica le persone che voglio “liberarsi” dei vecchi CD o dei dischi, possono inviarli ad Amazon che si occupa di rivenderli sui suoi circuiti. L’utente ottiene un buono per affrancare la busta contente il materiale ma anche un buono da spendere su Amazon.

Niente per niente dunque. L’iniziativa da un lato sottolinea le capacità imprenditoriali dello staff di Amazon che – nonostante quel che si dice della crisi – ha deciso comunque di lanciarsi nell’investimento.

L’iniziativa sottolinea anche il modo in cui è cambiato il modo di fruire i contenuti, siano essi libri o cd musicali. Molte persone li ascoltano e li leggono con l’ausilio di strumenti digitali, per esempio lo smartphone. L’iniziativa deve ancora partire ma gli utenti sono stati avvisati: un buon libro può portare nel vostro salvadanaio anche 5 dollari.