Amazon presenterà il proprio smartphone con Fire OS – basato su Android – mercoledì 18 giugno a Seattle: negli ultimi mesi sono emersi diversi rumor sul web, incluse delle immagini [vedi gallery] abbastanza realistiche del nuovo dispositivo. Non sappiamo ancora se Jeff Bezos mostrerà un Kindle Phone oppure se sia stato scelto un nome diverso, ma è confermato l’impiego di fotocamere a infrarossi ai lati dello schermo che sfruttano la tecnologia OKAO Vision di Omron. Una piattaforma di riconoscimento facciale che segue lo sguardo.

Quattro obiettivi sono usati per tracciare il volto dell’utente, un po’ come lo smartphone che Google ha concepito con Project Tango, e due – da 13Mpixel e 2Mpixel – scattano le fotografie. Un totale di sei fotocamere, che saranno a disposizione degli sviluppatori per gli utilizzi più disparati. Oltre all’eye tracking già introdotto su Android da Samsung con Galaxy SIV, la piattaforma di Omron è capace di riconoscere il sesso di chi è inquadrato dal dispositivo. Sarà un espediente per proporre della pubblicità mirata di Amazon?

Tutte le indiscrezioni convergono sulle dimensioni del device, che avrà una superficie da 4.7″, e sul processore prodotto da Qualcomm: 2Gb di RAM e uno schermo HD Ready a 720p. Gli effetti 3D dello smartphone non richiedono l’uso di occhiali, ma – a parte lo stupore degli attori che hanno partecipato allo spot di Amazon – non sappiamo che aspetto avranno gli ologrammi generati da Fire OS. Non manca molto alla presentazione del dispositivo, quando potremo conoscere anche la data dell’eventuale disponibilità in Italia e il prezzo.

Photo Credit: protohiro via Compfight cc