Amazon starebbe valutando la possibilità di entrare nel settore delle comunicazioni per provare a sfidare direttamente WhatsApp. Un universo, quello delle app di messaggistica, già densamente popolato da svariante applicazioni di cui alcune molto famose. Oltre a WhatsApp, si ricorda, ci sono app come Messenger, Hangouts e tanti altri nomi noti. Ma secondo AFTVnews, che ha riportato la notizia, il colosso dell’ecommerce avrebbe iniziato a sondare il terreno tra i suoi clienti chiedono attraverso un sondaggio quale sarebbero per loro le funzionalità più importanti che dovrebbe avere un’app di messaggistica.

Questo sondaggio, secondo la fonte, sarebbe stato fatto proprio per valutare il lancio di un’applicazione di messaggistica che prenderebbe il nome di Amazon Anytime. Secondo le indiscrezioni, quest’app non richiederebbe un processo di identificazione in stile WhatsApp basato sul numero di telefono ma utilizzerebbe una sorta di nickname.

Inoltre, l’app consentirebbe agli utenti di chattare, effettuare o ricevere chiamate vocali e video, condividere file di diverso tipo, ordinare cibo e molto altro ancora, compresa la possibilità di effettuare acquisti online. Un’app, dunque, probabilmente più votata al dialogo tra venditori e clienti sull’eshop piuttosto che tra utenti. Non mancherebbe un sistema di crittografia per proteggere le chat.

Trattasi, comunque, di speculazioni anche se la fonte è sicura che Amazon Anytime sarebbe quasi pronta al debutto per Android, iOS e PC Desktop.