Amazon non venderà più alcun prodotto di Nest, l’azienda di Google specializzata in soluzioni per le smart home. Secondo quanto ha riportato Business Insider, verso la fine dell’anno scorso, durante una videoconferenza tra il reparto commerciale del colosso dell’ecommerce e Nest, Amazon aveva affermato che non avrebbe più venduto alcun nuovo prodotto della società di Google. Durante la comunicazione video, il reparto commerciale di Amazon aveva evidenziato che la decisione arrivava dall’alto e non era dipesa in alcun modo dalla qualità dei prodotti.

Secondo Nest, la sensazione era che la decisione arrivasse direttamente da Jeff Bezos, anche se il nome del CEO della società non è mai stato fatto durante la videoconferenza. Mancando ogni possibilità di collaborazione futura, Nest ha deciso di interrompere le forniture anche per i vecchi prodotti. Questo significa che terminate le scorte in possesso del colosso dell’ecommerce nei suoi magazzini, i prodotti Nest spariranno dalla sua piattaforma di vendita online.

In realtà non è chiaro se questo riguarderà tutti i siti mondiali di Amazon o solo alcuni ed inoltre sarà importante capire se eventuali negozi partner che vendono attraverso Amazon potranno comunque continuare a commercializzare i prodotti Nest.

Questo piccolo terremoto è stato causato da una sorta di guerra fredda in atto da tempo tra Google ed Amazon in diversi ambiti come quelli delle smart home e dei video. Come noto, Amazon da tempo si è buttato nel settore delle smart home con prodotti e servizi ed ha rifiutato di mettere in vendita quelli di Google. Dal canto suo, Big G ha bloccato l’accesso a YouTube da Fire TV e Echo Show per una presunta violazioni dei termini di servizio.

Un botta e risposta che con l’embargo ai prodotti Nest ha raggiunto un nuovo picco anche se con il promesso ritorno alle vendite di Chromecast su Amazon la situazione potrebbe rasserenarsi un po’.