Amazon è pronta a rivoluzionare la nostra esperienza di shopping, visto che il colosso di Seattle ha depositato un brevetto che riguarda selfie e pagamento online. Invece di digitare password spesso complesse e difficili da ricordare, in futuro sarà possibile pagare tramite un selfie realizzato con smartphone o tablet.

Amazon ha richiesto il brevetto per il pagamento tramite selfie. La notizia giunge dalla stampa specializzata che ha sottolineato l’importanza di questa novità. Infatti, secondo il colosso dell’e-commerce di Seattle, tutti gli utenti potranno effettuare shopping e pagare con una sua foto o un suo video, invece che digitare un password, molto spesso difficile da ricordare.

Secondo alcuni, il pagamento tramite selfie permetterà di aumentare il livello di sicurezza delle transazioni, dal momento che il nostro volto sarebbe più difficile “da rubare” rispetto alle tradizionali password.

In uno scenario ipotetico, quindi, l’applicazione di Amazon potrebbe richiedere all’utente determinate azioni, movimenti o gesti, come sorridere, sbattere una palpebra o inclinare la testa. Tutti questi movimenti, di fatto, permetterebbero agli algoritmi di comprendere che l’utente sta effettuando la transazione con cognizione di causa, ma anche per verificare l’identità.

Con questa idea rivoluzionaria, Amazon spera di incrementare ulteriormente la sicurezza della propria piattaforma, mandando in pensione le tanto odiate password, come altre aziende hanno già effettuato. Di fatto, il futuro delle password potrebbero essere, semplicemente, i selfie o i video.

Non resta, quindi, che aspettare per scoprire se prima o poi Amazon integrerà il sistema di pagamento tramite selfie, depositato presso lo US Patent Office.