Nelle ultime ore alcuni utenti di Amazon hanno riscontrato l’impossibilità a proseguire con l’acquisto di batterie esterne e Power Bank per spedirle presso le isole italiane.

Dal 1 Aprile le spedizioni si adeguano ad un aggiornamento della normativa dell’Organizzazione Internazionale dell’Aviazione Civile (ICAO), comunicata dall’Associazione Internazionale del Trasporto Aereo (IATA) riguardante le batterie al litio. Nella pagina “Restrizioni di Spedizioni” del suo sito, Amazon dichiara: “Tutti gli articoli che contengono sostanze infiammabili, pressurizzate, ossidanti, corrosive, pericolose per l’ambiente, irritanti o dannose, venduti e spediti da Amazon, non possono essere consegnati nelle isole italiane”.

Attualmente dunque, Amazon non spedisce batterie al litio e Power Bank nelle seguenti località:

  • Sardegna
  • Sicilia
  • Venezia
  • Ponza
  • Capraia
  • Isola d’Elba
  • Isola del Giglio
  • Monte Argentario
  • Isole Tremiti
  • Bacoli
  • Capri
  • Ischia
  • Procida

Il colosso della vendita online è il primo e-commerce ad essersi adeguato per tempo alla messa in vigore della nuova norma. La spedizione delle batterie al litio (esterne) e Power Bank ha subito forti limitazioni: secondo il documento consultabile presso il sito dell’IATA, il trasporto di questa tipologia di merci è strettamente proibito sugli aerei di linea; per quanto riguarda gli aerei cargo, invece, si potranno trasportare solo se la carica dei dispositivi non supera il 30%.

Non è solo Amazon, dunque, a dover bloccarne la vendita nelle isole. Si suppone però sia una soluzione temporanea, alla ricerca di altri metodi di trasporto che possano garantirne l’acquisto anche dagli abitanti delle isole.